ROBERTO MARZOCCHI secondo per 5/100 di punto al 

Campionato Nazionale di Categoria

ROBERTO MARZOCCHI


   Padova ancora teatro di una delle più importanti rassegne italiane, il Campionato Nazionale Maschile di Categoria, che ha visto impegnati i migliori ginnasti d’Italia di ogni categoria che si erano guadagnati il pass nelle tre gare di Zona Tecnica (tre raggruppamenti di regioni).

            Sabato 18 maggio è stata la volta dei più maturi Junior e Senior dove, nella massima categoria, il nostro Roberto Marzocchi era presente e si è visto.

            Infatti Roberto ha iniziato la gara al cavallo con maniglie con una bella prova che gli è servita da stimolo per gli attrezzi successivi, anelli, volteggio, parallele, sbarra dove ha fatto bene. All’ultimo della rotazione di gara, il corpo libero, pur non commettendo gravi errori ha chiuso due serie acrobatiche con arrivo instabile e conseguente forte penalità. Nonostante questo ha concluso la competizione al secondo posto con un po’ di rammarico, se consideriamo che il punteggio totale ottenuto da Marzocchi era inferiore di soli cinque centesimi di punto a quello del primo classificato, il lombardo Davide Sborchia, ma anche tanta soddisfazione e consapevolezza del grande valore del ginnasta della Forti e Liberi.

            Marzocchi (20 anni), sta dimostrando in questo anno una progressiva crescita tecnica ed è sotto costante osservazione da parte del responsabile della squadra nazionale Maurizio Allievi che lo attende al prossimo impegno importante a metà giugno, la “Coppa Campioni”.

            Non altrettanto positiva per i colori della “Forti e Liberi” la giornata di domenica 19 maggio dove erano impegnati Carlo Adamo e Manuel Visconti nella categoria Allievi di 4° livello (12 anni).

            Alla loro prima esperienza in un Campionato Nazionale, hanno affrontato la gara con qualche preoccupazione di troppo, Carlo Adamo ha iniziato la rotazione di gara al cavallo con un errore che ha spiazzato tutti (al cavallo non cade mai!), Manuel Visconti ha gareggiato con discreto controllo incappando solo in un errore alle parallele. Risulatato finale 22° posto per Manuel e 26° per Carlo. Nella classifica finale ha pesato la composizione degli esercizi priva ancora di elementi che sono tuttora in fase di studio e che verranno introdotti nelle prossime gare.