U.S. FORTI e LIBERI Ginnastica – Forlì

Associazione Sportiva Dilettantistica

Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine
Descrizione immagine

OTTIMO ESORDIO AZZURRO!!


Descrizione immagine

La delegazione Italiana al completo

Descrizione immagine
Descrizione immagine


Roby e Palo col tecnico Cesare Marchetti

Molto positiva la trasferta a Berlino della “spedizione “ forlivese e…non solo.

(Cesare Marchetti)

 

            Una bella gara l’International Junior Team Cup, giunta quest’anno alla sua ventesima edizione, una rassegna dedicata a giovani talenti emergenti e che continua a mettere in evidenza gli orientamenti della ginnastica attuale e gli sviluppi del futuro.

 

            Il 27 marzo il concorso generale ha visto coinvolte ventisei squadre di tredici nazioni non solo europee ma anche da Asia (Giappone) e Nord America (Canada) e si è svolto in due turni, con inizio rispettivamente alle 13:30 e alle 18:00. Ciò ha comportato per noi tecnici, considerati i tempi di “warm up” e di gara, una permanenza sul campo di gara di oltre dodici ore. Non ci siamo accorti della stanchezza se non alla sera, il tempo per allenatori e giudici di bere una birra e scambiarsi qualche opinione poi …a dormire.

            La F.G.I. ha inviato due squadre Italia 1: Lorenzo Galli (Roma), Luca Lino Garza (Mortara), Davide Sborchia (Seveso), Stefano Patron (Mestre);

Italia 2: Nicolò Belli (Milano),  Roberto Marzocchi (Forlì), Nicolò Mozzato (Mestre), Paolo Miguel Negro (Forlì). La formula prevedeva che quattro concorrenti salissero all’attrezzo e i tre migliori punteggi entrassero nel totale del collettivo.

            La seconda squadra era stata inserita nel primo turno di lavoro e il comportamento di gara dei quattro ragazzi è stato lodevole, nonostante fossero alla prima esperienza in azzurro, hanno saputo “reggere” bene la gara sul piano emotivo ed hanno concluso la rotazione ai sei attrezzi abbondantemente al primo posto del turno.

            La prima rappresentativa ha portato a termine il circuito bene ma un po’ al di sotto del suo standard, dimostrando incertezze in alcuni arrivi al suolo, classificandosi al quarto posto della classifica finale a ridosso del podio (p. 0,50 dalla Russia, terza classificata). Al termine della gara Italia 2 è risultata ottava. Conclusione molto buona per entrambe le “Italie” e possiamo dire che i nostri “azzurrini” si sono fatti valere ben figurando tra le squadre più accreditate.

 

            La classifica individuale, l’ammissione alle finali di specialità e la classifica di specialità prevedeva la distinzione in tre gruppi di età (1997/98 – 1999/2000 – 2001/2002).

            Presenti i nostri ginnasti in diverse finali di specialità in programma sabato 28 marzo:

Lorenzo Galli al cavallo c.m. (terzo), anelli (secondo),  parallele (quinto), sbarra (quinto);

Stefano Patron al corpo libero (terzo), cavallo c.m. (sesto), sbarra (primo);

Nicolò Mozzato alle parallele (quarto);

Paolo Miguel Negro agli anelli (quarto), volteggio (secondo).


            Una trasferta da ricordare per essere stata la prima esperienza in squadra nazionale per Roby e Paolo, per i buoni risultati che si sono raggiunti, per il loro positivo comportamento e con l’auspicio che sia la prima di una lunga serie.

Ora, fatte le consuete considerazioni e analisi del “dopo gara”, al lavoro per far fronte ai prossimi impegni.

 

 

Descrizione immagine

 

Il campo di gara con le bandiere dei paesi partecipanti

Descrizione immagine

Paolo Miguel Negro in finale agli anelli

Descrizione immagine

Le congratulazioni a Lorenzo Galli dopo l'esercizio al cavallo (3° classificato)

Descrizione immagine

Un "selfy" dopo la gara

Descrizione immagine

Alla Porta di Brandeburgo, durante il passaggio della Mezza Maratona